mercoledì 18 gennaio 2017

materiali per un nuovo lavoro - materials for a new job (appunti-notes)

italian/english version

Ora la mente subcosciente è pronta ad esplodere. 
Questi volti, queste maschere ti appartengono.
 Cominceranno ad apparire volti di vite passate.
 B. Eno
Dynamism of some sheep without a leash/ Dinamismo di alcune pecore senza guinzaglio 





Per molto tempo siamo stati molto impegnati. Pure le notti stavano la per farci dormire poco. Se avevamo da leggere un libro lo facevamo guardando le stelle girare . I  film non potevamo vederli al cinema, ma tra le  2 alle 4, mentre qualcuno dormiva nell'altra stanza. Ora lo siamo di meno, abbiamo guardato la Tv, gli stessi canali, nella stessa sequenza.

Da bambini, senza motivo, d'improvviso, capimmo che se prima di dormire facevamo, pur consapevolmente, lo stesso sogno, o meglio riproducevamo la stessa sequenza prima del sogno, ci  addormentavamo. Dunque ogni sera immaginavamo  due cose: l'una era volare, saperlo fare. L'altra non la diremo, visto che ce ne vergogniamo. Dunque l'una o l'altra aiutavano a dormire.
Ed ora anche.

"Insieme a te non ci sto più", stessa canzone: se la ripeti poi dormi. 
  







Capita come da piccoli/e :  guardando ora l'ottima Tv  sentiamo di dover dormire. Vediamo trasmissioni diverse, ma forse è organizzata così
. La ripetizione di alcuni schemi in trasmissioni che riguardano lotti in vendita, case sugli alberi, macchine rimesse a nuovo forse sono le nostre uguali  ninne nanna. 


"Guardo le nuvole lassù", visto che poi funziona così con google. Il caro Brian Eno l'ha studiato. Alla fine cercando una qualunque cosa in rete ci ritroveremo una pagina di risultati. Quale leggeremo? quello più simile alle nostre idee. Cioè tra 20 risultati, pochi saggi superano la prima pagina, noi avremo  sempre la risposta più simile a ciò che pensavamo prima di fare una ricerca. E' la cosa più semplice e di conforto, dormiremo sereni, di nuovo. 


Non è la ripetizione la questione. Sarebbe banale. Se ci trovassimo a mangiare, scopare, bere bene per giorni e giorni, sarebbe diverso. E' che Facebook pubblica i messaggi che ci fanno più piacere, leggiamo ciò che conferma quello che sapevamo su Google, vediamo le immagini che conoscevamo su istagram.

Tutto ci porta a sorridere nel sonno del Mercato, il che è piacevole come da bambini, forse di più, ma per altri motivi.



google translate (tomorrow a good translation)


For a long time we have been very busy. Well the nights they were there to give us a chance to make us little sleep. If we had to read a book we did watching the stars turn (-droghe alcohol), and the film could not see them in the cinema but between 2 to 4, while someone was sleeping in the other room. Now we are the less, we looked at the TV, the same channels, in the same sequence. As children, for no reason, suddenly, we realized that if we did before sleeping, while consciously, the same dream, or rather riproducevamo the same sequence before the dream, we fell asleep. So every night we imagined two things: one was to fly, know how to do. The other will say no, because we are ashamed. So one or the other helped to sleep. And now. "Together with you I'm not more", the same song, if the repeat then go to sleep. It happens as small / e: looking from the excellent TV we feel we need sleep. We see various broadcasts, but maybe it's organized well. The repetition of certain patterns in transmissions regarding lots for sale, tree houses, cars refurnishing perhaps are our equals lullaby. "I look at the clouds above", because we will work well with google. Dear Brian Eno has studied. Eventually you are looking for anything in the network we will meet one page of results. What we read? the one closest to our ideas. That is, between 20 results, a few wise pass the first page, we will always have the answer more like what we thought before doing a search. It 'the easiest thing and comforting, serene sleep, again. It is not repeating the question. It would be trivial. If we were to eat, fuck, drink well for days and days, it would be different. And 'that public Facebook posts that make us more pleasure, we read that confirms what we knew on Google, we see images that we knew of istagram. Everything leads us to smile in the sleep market, which is nice as children, maybe more, but for other reasons. Now the subconscious mind is ready to explode. These faces, these masks belong to you. Begin to appear the faces of past lives. B. Eno

Nessun commento:

Posta un commento